Insiemècultura prevede la creazione di un Tavolo della Cultura: uno strumento di consultazione permanente composto da rappresentanti del Comune della Spezia, della Fondazione Carispezia e delle organizzazioni nonprofit (associazioni, cooperative sociali, imprese sociali, fondazioni, ecc.) che operano in campo culturale alla Spezia. Attraverso il Tavolo della Cultura, Comune e Fondazione intendono promuovere l'ascolto e il

confronto con le organizzazioni per condividere gli obiettivi della rispettiva programmazione culturale. Inoltre, si impegnano a raggiungere gli obiettivi individuati, nel rispetto delle proprie autonome modalità di intervento (si veda il Protocollo d’Intesa tra Comune della Spezia e Fondazione). A fine 2016 il Tavolo della Cultura si è allargato ai rappresentanti del Comune di Sarzana e al “Coordinamento delle associazioni culturali” attive in questa zona.

 

Nell’autunno 2015 è stato attivato il censimento delle organizzazioni culturali finalizzato a individuare le realtà operative alla Spezia negli ambiti di intervento:
a) Teatro-musica-danza
b) Formazione e attività culturali in discipline umanistiche e tecnico-scientifiche
c) Arti visive


Le organizzazioni iscritte saranno chiamate a designare 2 rappresentanti per ciascuno degli ambiti culturali, che ricopriranno la carica per un anno e non potranno essere nuovamente proposti. Insieme ai rappresentanti di Comune e Fondazione, costituiranno il Tavolo della Cultura.



    Il Tavolo della Cultura si occuperà di:

  1. predisporre l'analisi dell'offerta culturale cittadina
  2. proporre le linee prioritarie di intervento e valutarne i relativi risultati, traendo indicazione e contenuti al fine delle attività di programmazione

Per informazioni sul censimento
e sul modulo di iscrizione
compila il form qui sotto

Nome e Cognome *


Telefono *


Email *


Il tuo Messaggio*


*
Ai sensi dell'articolo 13 del D.Lgs. 196/2003, presto il mio consenso al trattamento dei dati personali ai soggetti indicati nell'informativa presente sul sito.

*campi obbligatori